Scarto grande/piccola su prese avversarie



Altro capitolo fondamentale per il nostro tressette è quello dedicato allo scarto piccola grande che serve inequivocabilmente da richiamo per il nostro socio e da specchietto per le allodole per i nostri poco attenti avversari.

Facciamo il nostro solito esempio per cercare di capire meglio:

Il nostro socio sta battendosi una napoli quinta a spade e noi siamo piombi dalla seconda battuta, ma abbiamo un gioco forte a bastoni, esattamente un 29 quarto quindi scarteremo così:
primo scarto la nostra unica carta a coppe e di seguito scarteremo 4 ed asso di bastoni ovvero piccola e grande.
il nostro socio non potrà avere dubbi ed uscirà per forza a bastoni, nel caso avesse un 3 a denara o a coppe se lo batterà ed avrà l'ulteriore conferma della nostra chiamata con questa tecnica di scarto.


E' una tecnica importante, molto praticata nelle zone del sud Italia e sicuramente una tecnica che porta sempre risultati vincenti.


Naturalmente questo tipo di gioco richiede una estrema attenzione a tutti gli scarti anche nello specifico alla carta scartata, per cui non potrà e non dovrà sfuggire alla nostra attenzione un sette seguito da un quattro perché avrà senz'altro diversa valenza di un quattro seguito da un sette.


Scriviamo quindi nel nostro Curriculum di giocatori veri queste due teorie:

SCARTO GRANDE-PICCOLA SU PRESE AVVERSARIE: SCARTO A CHIAMARE 
SCARTO PICCOLA-GRANDE SU PRESE DEL SOCIO : SCARTO A CHIAMARE 

e viceversa....

SCARTO GRANDE-PICCOLA SU PRESE DEL SOCIO: SCARTO DI RIFIUTO
SCARTO PICCOLA-GRANDE SU PRESE DELL'AVVERSARIO: SCARTO DI RIFIUTO

Breve ma significativo questo capitolo è uno dei più importanti per segnare una prima linea di traguardo tra l'essere un giocatore di tressette ed un eccellente giocatore di questo gioco, ma mi sento di consigliarvi di arrivare per gradi a questa nozione che comporta un impegno ed un'attenzione notevoli e che non può essere carente di tutte le altre informazioni relative alle strategie di gioco.

Un passo alla volta è sempre il modo migliore per arrivare al traguardo senza perdersi lungo il cammino.